StaffCarolina Chiellini


Informazioni



E-mail
chiellini@ibba.cnr.it

Telefono
+39 050621 2782

Sede
Pisa

Aree di attività
BIOTEC, BIOGEN, PAINT


ORCID: 0000-0002-0756-6459
Research Gate: Carolina Chiellini
Scopus Author ID: 55192343000

Chiellini Carolina

Ricercatore

Formazione

2022: Dottorato Di Ricerca in Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali, presso l’Università di Pisa

2013: Dottorato Di Ricerca in Scienze Biologiche e Molecolari, Programma: Biologia, presso l’ Università di Pisa

2009: Laurea specialistica in “Biodiversità ed Evoluzione”, presso l’Università di Pisa

2007: Laurea triennale in “Scienze Ecologiche e Della Biodiversità, presso l’Università di Pisa

Esperienze professionali

2020: Ricercatore presso l’Istituto di Biologia e Biotecnologia Agraria del Consiglio Nazionale delle Ricerche, sede di Pisa

2018-2020: Corso di Dottorato Di Ricerca in Scienze Agrarie, Alimentari ed Agro-ambientali. Università di Pisa

2018: Assegnista di ricerca presso il Consiglio per la Ricerca In Agricoltura e l’Analisi dell’Economia Agraria- Centro di ricerca Agricoltura e Ambiente (CREA-AA) di Firenze

2016-2018: Borsista di ricerca presso l’Università di Firenze

2014-2016: Collaboratore di ricerca (post-doc) presso il Consiglio per la Ricerca In Agricoltura e l’Analisi dell’Economia Agraria- Centro per l’Agrobiologia e la Pedologia (CREA-ABP) – Firenze

2013: Borsista di ricerca presso l’Università di Firenze

2012-2013: Borsista di ricerca presso l’Università di Pisa

2010-2012: Corso di Dottorato Di Ricerca in Scienze Biologiche e Molecolari, Programma: Biologia, Università di Pisa

Interessi scientifici

  • Interazione piante-microrganismi.
  • Interazioni tra microalghe e batteri, e tra microalghe e altri microrganismi.
  • Ecologia microbica, microbiologia ambientale.
  • Colture di microalghe per scopi di biorisanamento.
  • Comunità batteriche associate a impianti di trattamento delle acque reflue.
  • Comunità batteriche in fitorisanamento.
  • Microbiologia del suolo e della rizosfera.
  • Microrganismi fotosintetici da ambienti di acqua dolce e di acqua di mare.
  • Interazioni tra microrganismi eucariotici e procariotici.

Progetti attivi

BILATERALE EGITTO - Screening, purificazione e identificazione di inibitori della tripsina da alcuni semi di leguminose e valutazione delle loro attività biologiche
Inizio: 17/01/2022   Fine: 31/12/2023

CNR

Pisa
Morena Gabriele

Durata Progetto:
17/01/2022 - 31/12/2023
Ente finanziatore:
CNR
Responsabili di progetto:
Morena Gabriele
Sedi:
Pisa

BILATERALE EGITTO - Screening, purificazione e identificazione di inibitori della tripsina da alcuni semi di leguminose e valutazione delle loro attività biologiche


Il progetto fa parte di un accordo bilaterale CNR/ASRT e mira a isolare e identificare nei semi di diverse leguminose peptidi o proteine inibitori di proteasi (IPs) e valutarne gli effetti biologici in diversi sistemi cellulari. Negli ultimi anni sono state segnalate nuove attività biologiche degli IPs vegetali, inclusi effetti antimicrobici, anticoagulanti, antiossidanti e antitumorali, suggerendo possibili applicazioni in medicina, agricoltura e biotecnologia. In particolare verranno purificati e caratterizzati gli inibitori della tripsina di diverse leguminose e testati per la loro attività citotossica su diverse linee cellulari tumorali e per le loro proprietà antimicrobiche su diversi ceppi batterici. Gli approcci proposti implicano un’indagine approfondita a livello molecolare e proteomico che potrà fornire informazioni utili per investimenti futuri sull’uso di queste proteine, che potrebbero avere un’applicazione terapeutica sia nelle infezioni batteriche che nel cancro.

Progetti conclusi

BIO-MEMORY
Inizio: 15/10/2021   Fine: 15/10/2022

CNR

Milano, Lodi, Pisa, Roma
Flavia Pizzi, Aldo Ceriotti

Durata Progetto:
15/10/2021 - 15/10/2022
Ente finanziatore:
CNR
Responsabili di progetto:
Flavia Pizzi, Aldo Ceriotti
Sedi:
Milano, Lodi, Pisa, Roma

BIO-MEMORY


Il progetto è organizzato in 3 attività principali:

1) Implementazione e aggiornamento della rete di biobanche BioGenRes, con particolare attenzione alle collezioni riconosciute a livello nazionale/internazionale, di campioni di specie animali, vegetali o microrganismi (banche del germoplasma animale e vegetale, ceppoteche microbiche di organismi patogeni/tossigeni, di nematodi, microflora di suoli e acque e microrganismi utilizzati in agro-industria e alimentazione (es. starter microbici per le fermentazioni)).

2) Replicazione (ringiovanimento) e ampliamento del materiale stoccato nelle collezioni. Per le collezioni vegetali e microbiche: moltiplicazione delle accessioni di cui si dispone una esigua quantità di materiale e ringiovanimento delle accessioni i cui i dati di vitalità del seme sono al di sotto degli standard previsti (> 85%). Per le collezioni animali di interesse zootecnico: raccolta e congelamento di materiale genetico di razze locali a completamento di campionamenti effettuati in precedenti progetti o ampliamento del numero di specie e razze conservate nelle criobanche.

3) Caratterizzazione biochimica, molecolare, metabolica, funzionale e fenotipica del materiale conservato nelle biobanche della rete BioGenRes, anche al fine di realizzare studi di associazione e di identificare marcatori associati a caratteri legati alla produzione e/o all’adattamento a fattori di stress biotici e abiotici.

Istituto

Cerca nel sito