StaffLucia Giorgetti


Informazioni



E-mail
giorgetti@ibba.cnr.it

Telefono
+39 0506213089

Sede
Pisa

Aree di attività
QUALY, BIOCEL


Giorgetti Lucia

Ricercatore

Formazione

Laurea in Scienze Biologiche, Università di Pisa, Facoltà di Matematica, Fisica e Scienze Naturali

Esperienze professionali

2018-2019: Partecipante al progetto bilaterale congiunto CNR/MOES (Albania) “Preparazione/attivazione di un nanomateriale a base di ilmenite e valutazione della sua efficienza nell’immobilizzazione di metalli pesanti in un terreno (multi) contaminato” coordinato da dr. Eliana Tassi (IRET). Attività di ricerca: test ecotossicologici per valutare l’impatto dell’ilmenite sulla crescita delle piante.

Dal 2014: Docente di Botanica (Citologia vegetale) nella Laurea triennale in Scienze Biologiche, Dipartimento di Biologia, Università di Pisa

Dal 2010-Oggi: Ricercatore presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche, Istituto di Biologia e Biotecnologia Agraria, sede di Pisa

2008-2009: Partecipante al progetto PRIN ‘Studio della transizione dimorfica in Pichia fermentans con approccio proteomico e citogenetico”, coordinatore scientifico M. Budroni, Università di Sassari, responsabile scientifico dell’unità di ricerca di Pisa, Biancaelena Maserti, IBF. Attività di ricerca: studio della struttura del citoscheletro in Pichia fermentans tramite tecniche di immunoistochimica e microscopia a fluorescenza

2008-2009: Partecipante al progetto bilaterale CNR-CNRST « Protezione valorizzazione e trattamento delle acque della regione di Fés – Boulmane au Maroc Attività di ricerca: studio degli effetti delle acque reflue non depurate e depurate sullo sviluppo di diversi sistemi vegetali; studio degli effetti genotossici (test del micronucleo) su piante modello e di interesse agrario.

2005-2006: Partecipante al progetto “Citrus” come sistema modello per l’Area Mediterranea: studio di varietà resistenti a stress biotici e abiotici’ programma di ricerca INTERREG III A. Analisi cito-istologica e caratterizzazione molecolare del sistema di rigenerazione in vitro di Citrus

1998-2007: Partecipante al progetto Oil Palm somaclonal variation, ‘Cyto-histological and Molecular Study of how Cell Variants arising in Oil Palm Cultures may affect Regenerated Plants’ (MPOB Grant, Malaysia). Principali argomenti di ricerca: studi citogenetici, istologici e microdensitometrici di colture di palma da olio; studi sull’espressione di geni fiorali durante lo sviluppo del fiore sia in piante normali che anormali mediante ibridazione in situ di RNA; studi di metilazione e modulazione del DNA durante il processo meiotico

Interessi scientifici

  • Citogenetica e studi molecolari nello sviluppo delle piante, analisi in vivo e in vitro.
  • Variazione somaclonale nelle colture di cellule vegetali, analisi dell’espressione genica mediante tecnica di ibridazione in situ.
  • Studi sulla meiosi vegetale (citogenetica e immunoistochimica) Studi di fitotossicità e genotossicità su diversi sistemi vegetali: valutazione dei parametri fisiologici e di crescita, test del micronucleo.
  • Analisi di sostanze fitochimiche (polifenoli, flavonoidi, flavonoli, glucosinolati, ecc.) e capacità antiossidante delle piante in relazione allo stadio di sviluppo e alle condizioni di crescita.
  • Analisi ecotossicologica e nella valutazione della genotossicità su piante modello coltivate in ambienti contaminati (composti organici, metalli, nanoparticelle, nanoplastiche).

Progetti attivi

Progetti conclusi

Enza Zaden
Inizio: 01/01/2016   Fine: 31/12/2018

ENZA ZADEN SRL

Pisa, Roma
Lucia Giorgetti

Durata Progetto:
01/01/2016 - 31/12/2018
Ente finanziatore:
ENZA ZADEN SRL
Responsabili di progetto:
Lucia Giorgetti
Sedi:
Pisa, Roma

Enza Zaden


Il progetto ha lo scopo di analizzare il contenuto di glucosinolati, polifenoli, flovonoidi, delle fibre e del potere antiossidanti in nuove varietà ibride di cime di rapa (Brassica rapa subsp. sylvestris) ottenute in seguito ad incrocio presso l’azienda Enza Zaden, Tarquinia, VT. In particolare i composti bioattivi di interesse sono stati analizzati tramite analisi spettrofotometriche e fluorimetriche su estratti ottenuti da parti diverse delle piante adulta (foglie, steli e infiorescenze). Le analisi sono state inoltre effettuate anche sul prodotto imbustato, pronto al consumo, a tempi diversi allo scopo di valutare una eventuale migliore performance delle nuove varietà durante la conservazione.

Istituto

Cerca nel sito