StaffEmanuela Pedrazzini


Informazioni



E-mail
pedrazzini@ibba.cnr.it

Telefono
+39 0223699443

Sede
Milano

Aree di attività
BIOTEC, BIOCEL


ORCID: 0000-0002-9238-3840
Scopus Author ID: 6603869980

Pedrazzini Emanuela

I° Ricercatore

Formazione

1999: PhD in Farmacologia e Tossicologia presso l’Università degli Studi di Milano

1989: Laurea in Scienze Biologiche presso l’Università degli Studi di Milano

Esperienze professionali

2019-Oggi: Ricercatrice CNR – II livello, Istituto di Biologia e Biotecnologia Agraria, Milano

2001–2019: Ricercatrice CNR – III livello, Istituto di Biologia e Biotecnologia Agraria, Milano

2006–2014: Professoressa a contratto per l’insegnamento di “Ingegneria Cellulare” (6 CFU) AGR/07 LM Biotecnologie Vegetali, Alimentari e Agroambientali, Università degli Studi di Milano

2001–2006: Tutor in “Genetica Applicata alle Biotecnologie” e “Ingegneria Cellulare” – Corso di Laurea in Biotecnologie Agrarie Vegetali, Facoltà di Agraria, Università degli Studi di Milano

1995–1997: Docente ai Corsi Teorico – Pratici di perfezionamento sulle biotecnologie applicate alla farmacologia, Università degli studi di Milano – Facoltà di Medicina e Chirurgia

Interessi scientifici

  • Biogenesi ed evoluzione dei comparti cellulari, con particolare riferimento alla sintesi e accumulo delle proteine di riserva dei semi (biogenesi dei corpi proteici nei semi dei cereali; qualità nutrizionali; potenziale allergenico/antinutrizionale)
  • Controllo Qualità nel Reticolo Endoplasmatico (ERQC) e Unfolded Protein Response (UPR) in piante
  • Sintesi, smistamento e indirizzamento di proteine di membrana (canali cellulari; proteine tail-anchored)
  • Biologia Cellulare Comparata (proteostasi del tonoplasto vs membrana lisosomiale)
  • Produzione di proteine ricombinanti di interesse farmaceutico/industriale in sistemi vegetali come bioreattori.
  • Divulgazione della cultura scientifica

Progetti attivi

Cambiamento climatico: mitigazione del rischio per uno sviluppo sostenibile
Inizio: 01/11/2019   Fine: 23/04/2021

MIUR

Milano, Lodi, Pisa
Emanuela Pedrazzini

Durata Progetto:
01/11/2019 - 23/04/2021
Ente finanziatore:
MIUR
Responsabili di progetto:
Emanuela Pedrazzini
Sedi:
Milano, Lodi, Pisa

Cambiamento climatico: mitigazione del rischio per uno sviluppo sostenibile


Il progetto ad ampio spettro prevede:

  • lo studio degli impatti dei cambiamenti climatici sulla sostenibilità e produttività dei sistemi agricoli e strategie di adattamento;
  • l’utilizzo della diversità genetica di specie agrarie per l’adattamento ai cambiamenti climatici;
  • la produzione di un nuovo germoplasma con una maggiore tolleranza alla siccità, mantenendo quantità e qualità del seme;
  • lo sviluppo di strategie volte a contrastare le condizioni ambientali avverse attraverso le conoscenze dei meccanismi preposti alla risposta delle piante agli effetti dei mutamenti climatici;
  • l’ottenimento/identificazione di genotipi superiori e dei determinanti genetici per la tolleranza a stress abiotici (migliore efficienza d’uso dell’acqua, resistenza alle alte temperature) e nutrizionali (migliore efficienza d’uso dell’azoto);
  • la sostenibilità dei sistemi di allevamento ed identificazione di regioni genomiche con effetto sull’adattamento in animali.
IBISBA 1.0 – Design Phase. Industrial Biotechnology Innovation and Synthetic Biology Accelerator
Inizio: 01/12/2017   Fine: 30/06/2021

Unione Europea

Milano, Lodi   Sito web

Emanuela Pedrazzini

Durata Progetto:
01/12/2017 - 30/06/2021
Ente finanziatore:
Unione Europea
Responsabili di progetto:
Emanuela Pedrazzini
Sedi:
Milano, Lodi
Sito web del Progetto:
Sito web

IBISBA 1.0 – Design Phase. Industrial Biotechnology Innovation and Synthetic Biology Accelerator


La finalità del progetto è quella di creare le basi per una futura infrastruttura di ricerca paneuropea per la biotecnologia industriale, la cui fattibilità sarà stabilita durante il progetto. L’obiettivo generale di IBISBA è supportare e accelerare l’adozione della biotecnologia industriale come tecnologia chiave per la produzione avanzata. Per fare ciò, IBISBA 1.0 fornirà una rete distribuita di infrastrutture di ricerca per promuovere la R&S nello sviluppo dei bioprocessi e per sostenere la bioeconomia. Le strutture coprono una varietà di ambiti e discipline sperimentali e in silico e insieme rappresentano il continuum di ricerca e sviluppo nell’intervallo da TRL2 a 6

sPATIALS3 - Miglioramento delle produzioni agroalimentari e tecnologie innovative per un’alimentazione più sana, sicura e sostenibile
Inizio: 01/02/2020   Fine: 31/07/2022

Regione Lombardia

Milano, Lodi   Sito web

Francesca Sparvoli

Durata Progetto:
01/02/2020 - 31/07/2022
Ente finanziatore:
Regione Lombardia
Responsabili di progetto:
Francesca Sparvoli
Sedi:
Milano, Lodi
Sito web del Progetto:
Sito web

sPATIALS3 - Miglioramento delle produzioni agroalimentari e tecnologie innovative per un’alimentazione più sana, sicura e sostenibile


Il progetto si configura come un HUB tecnologico e di ricerca che coinvolge 12 istituti CNR, appartenenti a 4 diversi Dipartimenti, e 4 aziende, i cui obiettivi sono: ottenere prodotti migliorati per le proprietà nutrizionali e funzionali; fornire e implementare tecnologie di precisione per garantire la sicurezza, la tracciabilità e la qualità dei prodotti; sviluppare smart– e active-packaging ecosostenibili e innovativi per minimizzare e recuperare, ove possibile, gli sprechi e aumentare la conservabilità degli alimenti; fornire al consumatore e alle aziende strumenti per la fruibilità dei risultati.

Progetti conclusi

PlanOVac - Plant-based bio-encapsulation strategies for oral veterinary vaccines
Inizio: 01/03/2019   Fine: 01/07/2019

IBISBA 1.0

Milano   Sito web

Emanuela Pedrazzini

Durata Progetto:
01/03/2019 - 01/07/2019
Ente finanziatore:
IBISBA 1.0
Responsabili di progetto:
Emanuela Pedrazzini
Sedi:
Milano
Sito web del Progetto:
Sito web

PlanOVac - Plant-based bio-encapsulation strategies for oral veterinary vaccines


Il progetto vede l’ottimizzazione di strategie di bioincapsulamento di vaccini e farmaci utilizzando proteine di riserva dei semi di mais (zeine) come scaffold. Le zeine sono generalmente considerate sicure e possono anche fornire effetti adiuvanti per i vaccini.

VaTEP - Vacuolar Transport Equipment for Growth Regulation in Plant
Inizio: 01/10/2006   Fine: 30/09/2010

Unione Europea

Milano   Sito web

Emanuela Pedrazzini

Durata Progetto:
01/10/2006 - 30/09/2010
Ente finanziatore:
Unione Europea
Responsabili di progetto:
Emanuela Pedrazzini
Sedi:
Milano
Sito web del Progetto:
Sito web

VaTEP - Vacuolar Transport Equipment for Growth Regulation in Plant


Il tonoplasto (la membrana del vacuolo vegetale) svolge un ruolo centrale nella crescita della pianta e nell’omeostasi cellulare. Il network di ricerca VaTEP si è focalizzato sul ruolo di canali e trasportatori del tonoplasto per identificare le loro specifiche funzioni rispetto ai processi di sviluppo e crescita della pianta. Gli studi erano portati avanti in maniera interdisciplinare dai vari gruppi partecipanti e particolare attenzione era data alla formazione di giovani ricercatori.

Sintesi e accumulo, in cellule vegetali, di proteine chimeriche per utilizzi biotecnologici
Inizio: 31/03/2019   Fine: 31/07/2019

Arterra Bioscience S.R.L.

Milano
Emanuela Pedrazzini

Durata Progetto:
31/03/2019 - 31/07/2019
Ente finanziatore:
Arterra Bioscience S.R.L.
Responsabili di progetto:
Emanuela Pedrazzini
Sedi:
Milano

Sintesi e accumulo, in cellule vegetali, di proteine chimeriche per utilizzi biotecnologici


Servizio di ingegneria proteica: produzione di costrutti ingegnerizzati (plasmidi) e verifica della sintesi e dell’accumulo, in cellule vegetali, di proteine chimeriche per utilizzi biotecnologici.

PHARMAPLANT - Recombinant Pharmaceuticals from Plants for Human Health
Inizio: 01/02/2004   Fine: 30/01/2009

FP6-LIFESCIHEALTH

Milano   Sito web

Emanuela Pedrazzini

Durata Progetto:
01/02/2004 - 30/01/2009
Ente finanziatore:
FP6-LIFESCIHEALTH
Responsabili di progetto:
Emanuela Pedrazzini
Sedi:
Milano
Sito web del Progetto:
Sito web

PHARMAPLANT - Recombinant Pharmaceuticals from Plants for Human Health


Pharma-Planta è un progetto del VI Programma quadro EU, partito nel 2004 e finanziato dalla Commissione europea con 12 milioni di euro, che ha coinvolto 40 gruppi di ricerca appartenenti a 33 istituzioni di ricerca e industriali. Gli obiettivi del progetto sono:

  • Produrre anticorpi ricombinanti in piante sviluppate secondo gli standard richiesti dai regolamenti (Good Manufacturing Practice, GMP), e sottoposte ai test pre-clinici di tossicità. Gli anticorpi ricombinanti anti-HIV sono attualmente in fase I di sperimentazione clinica.
  • Sviluppare e definire nuove strategie per l’espressione di farmaci ricombinanti in pianta.
  • Sviluppare metodiche di contenimento del rischio per farmaci ricombinanti prodotti in piante, sia per quanto riguarda l’impatto sulla salute umana che sull’ambiente.
  • Costruire una piattaforma di produzione di farmaci basata sulle piante, rilevante per il mercato europeo.
  • Definire ed attuare un programma coordinato per assicurarsi le proprietà intellettuali per facilitare la disponibilità dei farmaci ricombinanti essenziali derivati dalle piante ai paesi in via di sviluppo.
Individuazione di un test rapido per fattori antinutrizionali in farine proteiche vegetali
Inizio: 08/05/2019   Fine: 21/09/2019

Fa.Ma.Vit. S.p.A.

Milano
Emanuela Pedrazzini

Durata Progetto:
08/05/2019 - 21/09/2019
Ente finanziatore:
Fa.Ma.Vit. S.p.A.
Responsabili di progetto:
Emanuela Pedrazzini
Sedi:
Milano

Individuazione di un test rapido per fattori antinutrizionali in farine proteiche vegetali


La ricerca prevede la messa a punto di un saggio rapido per la determinazione degli inibitori della tripsina in diverse matrici di soya (soya farina di estrazione, soya estrusa, soya proteica concentrata fermentata); la realizzazione di un saggio rapido per la determinazione degli allergeni in diverse matrici di soya; la caratterizzazione molecolare di n. 3 matrici di soya (soya farina di estrazione, soya estrusa, soya proteica fermentata).

Istituto

Cerca nel sito