StaffLaura Morello


Informazioni



E-mail
morello@ibba.cnr.it

Telefono
+39 0223699441

Sede
Milano

Aree di attività
BIOTEC, QUALY, BIOGEN


ORCID: 0000-0002-8854-1770
Google Scholar: Profile
Research Gate: Laura Morello
Scopus Author ID: 6701463650

Morello Laura

Ricercatore

Formazione

1987-1989: Scuola di Specializzazione in Applicazioni Biotecnologiche presso l’Università Statale di Milano

1981-1986: Laurea in Scienze Biologiche presso l’Università Statale di Milano

Esperienze professionali

2004-Oggi: Ricercatore presso l’Istituto di Biologia e Biotecnologia Agraria del CNR, sede di Milano

2001-2004 – Post-Doc IBBA-CNR, Lab Dr Breviario, progetto EU EcoTub. Sistemi di selezione innovativi per piante transgeniche; ruolo degli introni nella regolazione dell’espressione genica

1997-2001 – Post-Doc Fellow Sez. Botanica Università degli Studi di Milano, Lab Prof Sala. Studio di sequenze codificanti e regolative di geni di tubulina, mediante  espressione in piante di riso transgeniche

1997: Marie Curie Research Training Grant, John Innes Centre – Norwich, UK – Lab P. Christou. Produzione piante di riso transgeniche mediante tecniche biolistiche

1990-1996 – Borsa di studio RAISA, IBBA-CNR, Lab Dr. Breviario: proteine chinasi calcio-dipendenti (CDPK) e trasduzione del segnale in cellule vegetali

1986-1990 Borsa di Studio AIRC, Università degli Studi di Milano, Lab Prof Sturani: trasduzione del segnale in cellule di mammifero normali e trasformate. Fosforilazione dei recettori di fattori di crescita

Interessi scientifici

  • Espressione genica nelle piante: regolazione trascrizionale e post-trascrizionale, ruolo degli introni, Intron-mediated expression (IME).
  • La famiglia genica delle tubuline: ridondanza genica, duplicazione genica, struttura esoni-introni, regolazione selettiva, evoluzione.
  • Agenti antimicrotubulari: loro effetto su cellule di piante e alghe, interazioni con la tubulina. Identificazione di sostanze naturali e di sintesi che inibiscano la proliferazione della microalga patogena Prototheca spp.
  • Biodiversità vegetale: genotipizzazione vegetale mediante utilizzo del marcatore TBP, basato sui polimorfismi di lunghezza degli introni di tubulina (TBP). Autenticazione molecolare di specie vegetali e loro prodotti di interesse alimentare.
  • Food authentication: sviluppo di metodi molecolari per l’autenticazione delle componenti vegetali e animali in matrici alimentari.  Determinazioni qualitative e quantitative.
  • Tassonomia molecolare: determinazione di specie e cloni della famiglia delle Lemnaceae (lenticchie d’acqua). Meccanismi di speciazione. Ibridazione intra ed inter-specifica.

Progetti attivi

RABoLa - Strategie sostenibili per ridurre l’impiego di antibiotici nell’allevamento delle bovine da latte
Inizio: 28/12/2018   Fine: 27/12/2021

Regione Lombardia

Milano, Lodi   Sito web

Paola Cremonesi, Laura Morello

Durata Progetto:
28/12/2018 - 27/12/2021
Ente finanziatore:
Regione Lombardia
Responsabili di progetto:
Paola Cremonesi, Laura Morello
Sedi:
Milano, Lodi
Sito web del Progetto:
Sito web

RABoLa - Strategie sostenibili per ridurre l’impiego di antibiotici nell’allevamento delle bovine da latte


Il progetto, che vede il coinvolgimento di diversi dipartimenti dell’Università degli Studi di Milano (DISAA, DIMEVET, VESPA), dei ricercatori del CNR ISPA e CNR IBBA e del Dipartimento DIANA dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, ha come obiettivo primario l’individuazione di pratiche operative che consentano la riduzione dell’uso di antibiotici nell’allevamento delle bovine da latte. Nel corso della ricerca verranno validati protocolli operativi (somministrazione di Aloe arborescens, impiego di batteriocina di Lactococcus lactis subsp. cremoris in pre e post dipping, molecole per inibire Prototheca spp) già testati in via preliminare con risultati positivi intervenendo nell’intero ciclo di lattazione delle bovine.

Il successo del progetto RABoLa consentirà agli allevatori di usufruire di nuove strategie nutraceutiche e alternative all’uso di antibiotici, per potenziare le difese innate degli animali e ridurre l’incidenza e la gravità delle mastiti. La validazione di un efficace protocollo per la messa in asciutta selettiva degli animali porterebbe così all’immediata riduzione dell’impiego preventivo di antibiotici, in linea con quanto richiesto a livello europeo e mondiale.

sPATIALS3 - Miglioramento delle produzioni agroalimentari e tecnologie innovative per un’alimentazione più sana, sicura e sostenibile
Inizio: 01/02/2020   Fine: 31/07/2022

Regione Lombardia

Milano, Lodi   Sito web

Francesca Sparvoli

Durata Progetto:
01/02/2020 - 31/07/2022
Ente finanziatore:
Regione Lombardia
Responsabili di progetto:
Francesca Sparvoli
Sedi:
Milano, Lodi
Sito web del Progetto:
Sito web

sPATIALS3 - Miglioramento delle produzioni agroalimentari e tecnologie innovative per un’alimentazione più sana, sicura e sostenibile


Il progetto si configura come un HUB tecnologico e di ricerca che coinvolge 12 istituti CNR, appartenenti a 4 diversi Dipartimenti, e 4 aziende, i cui obiettivi sono: ottenere prodotti migliorati per le proprietà nutrizionali e funzionali; fornire e implementare tecnologie di precisione per garantire la sicurezza, la tracciabilità e la qualità dei prodotti; sviluppare smart– e active-packaging ecosostenibili e innovativi per minimizzare e recuperare, ove possibile, gli sprechi e aumentare la conservabilità degli alimenti; fornire al consumatore e alle aziende strumenti per la fruibilità dei risultati.

Analisi TBP
Inizio: 01/01/2010   Fine: 31/12/2021

Milano
Diego Breviario

Durata Progetto:
01/01/2010 - 31/12/2021

Responsabili di progetto:
Diego Breviario
Sedi:
Milano

Analisi TBP


Si tratta di un servizio di autenticazione genetica di specie animali e di varietà e specie vegetali messo a disposizione di Università, Enti di ricerca e Aziende. Il servizio si basa sull’analisi e individuazione di polimorfismi genetici presenti negli introni dei geni che codificano per le beta-tubuline. L’analisi rilascia profili genomici diagnostici. 

Progetti conclusi

FilAgro – Strategie innovative e sostenibili per la filiera agroalimentare
Inizio: 05/08/2013   Fine: 31/10/2015

Regione Lombardia

Milano, Lodi
Diego Breviario

Durata Progetto:
05/08/2013 - 31/10/2015
Ente finanziatore:
Regione Lombardia
Responsabili di progetto:
Diego Breviario
Sedi:
Milano, Lodi

FilAgro – Strategie innovative e sostenibili per la filiera agroalimentare


Il progetto FilAgro intende dare risposte concrete alle esigenze emergenti nel settore dell’agricoltura, legate alla sostenibilità delle produzioni; alla salvaguardia dell’ambiente e della biodiversità; al miglioramento della qualità delle produzioni alimentari in termini di salubrità, sicurezza e caratteristiche nutrizionali; allo sviluppo tecnologico e al trasferimento dei risultati al settore produttivo; alla diffusione delle nuove conoscenze; tutti argomenti ritenuti prioritari nei programmi di EXPO 2015, di Horizon 2020 e negli obiettivi del programma triennale 2013-2015 della DG Agricoltura della Regione Lombardia.

FHfFC - Future Home for Future Communities
Inizio: 01/01/2017   Fine: 31/12/2018

Regione Lombardia

Milano   Sito web

Diego Breviario

Durata Progetto:
01/01/2017 - 31/12/2018
Ente finanziatore:
Regione Lombardia
Responsabili di progetto:
Diego Breviario
Sedi:
Milano
Sito web del Progetto:
Sito web

FHfFC - Future Home for Future Communities


Sviluppo di un metodo di autenticazione genetica delle carni, inclusi i pesci, anche in prodotti al consumo. Identificazione delle specie attraverso un DNA barcode generato dall’analisi condotta con una nuova versione del metodo TBP (Tubulin-Based-Polymorphism)
SAFE&SMART
Inizio: 01/09/2013   Fine: 31/07/2017

MIUR

Milano, Lodi   Sito web

Diego Breviario

Durata Progetto:
01/09/2013 - 31/07/2017
Ente finanziatore:
MIUR
Responsabili di progetto:
Diego Breviario
Sedi:
Milano, Lodi
Sito web del Progetto:
Sito web

SAFE&SMART


Analisi attraverso il metodo TBP (Tubulin –Based-Polymorphism) di varietà di frumento duro e di varie specie di frumento per la loro identificazione genetica. Produzione di un pannello di sonde moelcolari per il riconoscimento delle principali specie di frumento in prodotti alimentari.

Istituto

Cerca nel sito